Vi porto nel cuore

PRESENTAZIONE

E’ con vera gioia che vi presento la prima raccolta delle Lettere circolari della Prima Maestra Tecla, raccolta che viene pubblicata in occasione dei venticinquesimo anniversario della sua morte.

Le sorelle che hanno curato l’edizione, hanno lavorato con impegno e amore per raccogliere il materiale e corredarlo delle opportune annotazioni.

Nell’impostazione della raccolta esse hanno seguito il criterio della integralità sia riguardo ai contenuti che allo stile. Questo metodo, che fonde elementi universali e contingenti, ci permette di accostare con immediatezza la personalità della Prima Maestra Tecla, come pure lo svolgersi della storia della nostra Congregazione che si è lentamente costruita fra grandi eventi e fatti quotidiani. Se letti alla luce del cammino che la Congregazione ha percorso, anche i testi che oggi ci sembrano superati, assumono rilievo, come espressione di vita vissuta e quindi della nostra storia di salvezza.

Voglio tuttavia attirare la vostra attenzione sull’eredità che la Prima Maestra ci lascia. I brevi scritti raccolti qui, giungevano nelle case quasi mensilmente lungo un arco di tempo di 34 anni. Erano attesi, meditati con gioia, e costituiscono il fondamento della formazione delle Figlie di san Paolo, una formazione data in forma sobria e spontanea.

La generazione attuale che non ha conosciuto la Prima Maestra Tecla ha perciò bisogno di incontrarla nei suoi scritti. Questi testi permettono di abbracciare con un solo sguardo l’insegnamento che lei ci ha trasmesso nel tempo. Attraverso un linguaggio colloquiale, una espressione letteraria molto semplice, la Prima Maestra ci ha consegnato una grande eredità. Il suo insegnamento abbraccia tutti gli aspetti della vita paolina: preghiera, studio, apostolato, povertà, vita comunitaria e con-sigli evangelici e ci guida a viverli nella linea di una continua crescita interiore.

Il suo insegnamento si può sintetizzare in una parola: “progredire”; un progresso che parte dal di dentro e si espande nell’azione apostolica. Progresso per la Prima Maestra è sinonimo di santità, una santità che pervade in modo dinamico tutte le espressioni della vita.

Nella ricorrenza del venticinquesimo della sua morte e nella vigilia capitolare, cogliamo questa eredità che ci spinge a guardare avanti con entusiasmo, con fede e con la massima fiducia in Dio che guida i nostri passi.

SR. MARIA CEVOLANI
superiora generale

Roma, 8 dicembre 1988

.+ aprire PDF